top of page

Bosaro (RO): Ti multo e se mi contesti la sanzione ti nego l'accesso agli atti. Daniele Panella.

L'esposto alla Procura della Repubblica è già stato depositato dove si possono rilevare le possibili e numerose violazioni di legge sia penali che civili commesse dal Sindaco di Bosaro (RO) che persiste nella sua condotta illegale negando i documenti a coloro che hanno contestato le sanzioni.

panella
Sindaco di Bosaro (RO) Daniele Panella

D.Legge n.33/2013 "La trasparenza è intesa come accessibilità totale dei dati e documenti detenuti dalle pubbliche amministrazioni, allo scopo di tutelare i diritti dei cittadini, promuovere la partecipazione degli interessati all'attività amministrativa e favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull'utilizzo delle risorse pubbliche".


Il Sindaco Panella è proprio allergico a leggi e regolamenti, dopo aver installato un autovelox illegittimo che ha sanzionato pensantemente gli automobilisti ed esasperando la cittadinanza che per ben due volte ha abbattuto l'autovelox, adesso arriva a negare persino l'accesso agli atti dei ricorrenti che hanno impugnato le sanzioni innanzi al Giudice di Pace.

ACCESSO ATTI
RISPOSTA ACCESSO ATTI NEGATA

Veramente l'accesso agli atti era stato negato anche alla nostra Associazione ed era costato al sindaco Panella un esposto alla Procura della Repubblica che pende adesso sulla sua testa come un macigno per le pasanti e presunte violazioni che abbiamo rilevato e contestato a suo carico, a carico del segretario comunale di Bosaro e del Comandante della Polizia Locale sempre di Bosaro.


La Signora P.B. promuove ricorso al Giudice di Pace di Rovigo lo scorso mese di luglio, avverso delle sanzioni emesse dalla Polizia Locale di Bosaro con l'autovelox installato sulla SS16 noto alle cronache per essere stato abbattuto per ben due volte e che ad oggi, anche dopo il nostro intervento, il Prefetto di Rovigo non ha più fatto installare evidentemente qualcosa di storto c'era... ma lo appureremo in sede giudiziaria.


La Signora P.B. da noi patrocinata, ha depositato nei modi e nei termini previsti dalla legge 241/90 e dal D.Lgs .33/2013 formale richiesta di accesso ad una serie di documenti obbligatori che il Comune di Bosaro sappiamo non avere. Sapendo di essere inadempiente, il Sindaco ha dato mandato al proprio segretario di respingere tutte le richieste di accesso pervenute come quella appunto della Signora P.B.

Ne prendiamo atto Egregio Sindaco Panella, la trasprenza della Pubblica Amministrazione per lei è un optional e noi lo faremo presente ai Giudici di Pace ai quali diremmo che la nostra difesa è stata negata a causa sua e della sua malagestio pubblica.


Questo ennesimo rifiuto sarà anche segnalato con istanza già preposta alla Commissione della Presidenza del Consiglio dei Ministri sulla vigilanza degli accessi agli atti amministrativi e in valutazione anche un intervento sul TAR Veneto.


Al momento era giusto fare sapere all'opinione pubblica il suo operato e quello della sua Amministrazione che confidiamo sia messa quanto prima sotto indagine da parte della Autorità Giudiziaria.





bottom of page