top of page

Crocetta del Montello (TV): Sentenza che dichiara illegittimo l'autovelox manca di omologazione.

Manca l'omologazione e quindi anche il rilevatore elettronico mobile utilizzato dalla Polizia Locale di Crocetta del Montello (TV) è illegale. Ricorso accolto sanzione annullata e punti patente restituiti.

crocetta del montello
S.R. 348 COMUNE CROCETTA DEL MONTELLO (TV)

Ennesima sentenza che accoglie le nostre rimostranze e denunce di illegittimità dei controlli elettronici delle velocità con modalità quanto meno discutibili e con rilevatori elettronici privi delle obbligatorie verifiche tecniche a garanzia degli automobilisti.


La Signora (Omissis) si era vista recapitare una sanzione di € 198.00 con tre punti patente decurtati, per aver superato il limite della velocità di oltre 10 Km/h dove il limite imposto in quel punto della S.R.348 in direzione Treviso è di 50 Km/h.


La nostra tutelata spiegava di non aver superato il limite e sopratutto di non aver visto la rilevazione elettronica in atto. Da accertamenti esperiti è quindi emerso che il Vigile del Comune di Crocetta del Montello, si era appostato da solo sulla corsia di immissione che dal centro commerciale porta direzione Feltre, impegnando con il rilevatore elettronico mobile usato, parte della medesima corsia.


Dalla fotografia rilasciata assieme al verbale (vedi sotto) risultava chiaro che il rilevatore elettronico mobile, era stato posizionato con abile accuratezza nel senso di marcia direzione Feltre, molto basso rispetto al guardrail, su una corsia di accelerazione che immette alla S.R.348 e le rilevazioni erano effettuate nel senso di marcia opposto in direzione Treviso. In tale modo gli automobilisti non potevano rendersi in alcun modo conto di quanto stava avvenendo.

Fotografia infrazione illegittima

Prassi consolidate e ben conosciute, autovelox lato opposto, macchina lontana o non visibile, operatore della polizia locale in auto, cartello di preavviso, qualora usato, posizionato in modo tale da non essere visto con ampio margine di tempo, insomma la classica imboscata per fare cassa o o prevenzione?


Se è vero che il cittadino ha il sacrosanto obbligo di rispettare le norme del Codice della Strada e quindi i limiti delle velocità, la Pubblica Amministrazione ha l'altrettando sacrosanto obbligo di porsi in modo onesto col cittadino. La Corte di Cassazizone infatti ritiene "Gravemente illegittimi quei comportamenti maliziosi della polizia rivolti a trarre in inganno l’automobilista. E questo perché, per la Costituzione, la Pubblica Amministrazione deve agire secondo trasparenza. Il suo comportamento sarebbe illegittimo laddove debba ricorrere a sotterfugi per poter verificare il rispetto delle norme da parte del cittadino".

autovelox
Corsia di immissione SR348 direzione Feltre

Su quel punto della S.R.348 come si vede dalla foto, non vi era alcun motivo di piazzare l'autovelox lato sinistro sotto il guardrail per rilevare le auto nel lato opposto, il rilevatore elettronico poteva, anzi doveva, essere posto in modo ben visibile con l'operatore in divisa a fianco sugli ampi spazi dei posteggi lato destro direzione Treviso, ed invece no, perche ci si posiziona sulla corsia di immissione lato opposto secondo voi...???


Comunque sia il Giudice di Pace di Treviso ha accolto il nostro ricorso in quanto il rilevatore elettronico era privo della obbligatoria omologazione ritenendo assorbite da questo tutte le altre contestazioni da noi formulate. Il Comune di Crocetta del Montello, per dire del Vigile Urbano che ha effettuato questo bellissimo servizio di prevenzione, ha annunciato che impugneranno al Tribunale di Treviso la sentenza avversa. Staremo a vedere se anche loro come il Comune di Quero Vas e Arsiè nel Bellunese, investono soldi pubblici nelle difese legali per una sanzione da 190.00 euro, quanto l'avvocato chiederà parcella alla P.A. se onesto di almeno tre volte tanto. Se così fosse lo faremo presente alla Corte dei Conti.


bottom of page