top of page

Tagli ai piccoli Comuni del Bellunese, sindaci in allarme: «Saremo costretti a mettere autovelox»

Anche il Sindaco di Colle Santa Lucia (BL), dopo quello di Cadoneghe (PD) ammette inconsapevolmente, cercando poi di correggersi inutilmente, che gli autovelox sono la fonte essenziale per sistemare i bilanci delle Amministrazioni Locali e per metterli in ordine quando sono in rosso.

frena
Paolo Frena - Sindaco Colle Santa Lucia (BL) e Presidente Unione Montana Agordina (BL)

"Ancora tagli? No, altrimenti i Comuni saranno costretti ad installare qualche autovelox per recuperare risorse, o sarà impossibile mantenere i servizi». Paolo Frena è sindaco di Colle Santa Lucia e presidente dell’Unione Montana Agordina, e si scusa per la battuta. «È dettata, spiega, «dall’esasperazione." Da il Corriere delle Alpi


Un altro Sindaco esce allo scoperto per scherzo o meno ma lo dice chiaramente. Questa volta ha fatto "outing" PAOLO FRENA, Sindaco di Colle Santa Lucia e Presidente della Unione Montana Agordina, nella Provincia di Belluno, micro comune dolomitico di 400 anime, noto alle cronache nazionali per l'autovelox installato sul Passo Giau definito nel 2022 dalla nota rivista MOTORI.IT "UNA VERGOGNA" che ha fatto incassare alla piccola Amministrazione Comunale, nel 2021 € 552.367,41 e nel 2022 € 349.980,01 - quasi 1 MILIONE DI EURO IN DUE ANNI, un'ottima entrata per il bilancio.


schiesaro
Il Sindaco di Cadoneghe - Marco Schiesaro

Lo aveva preceduto l'altrettanto famigerato Sindaco di Cadoneghe (PD), MARCO SCHIESARO, che detiene tutt'oggi e crediamo lo manterrà per molto, il record negativo di multe emesse con gli autovelox, ben 65.000 in due mesi che sta restituendo una ad una dopo anche il nostro intervento. Il Sindaco, durante un consiglio comunale registrato e che potrete trovare online, aveva testualmente dichiarato: "...E comunque ci sarà anche un introito nuovo per le casse comunali... nella SR 307, nei prossimi due mesi andranno installati due nuovi rilevatori, dopo la disposizione del Prefetto, e i proventi sono del Comune di Cadoneghe, visto che entriamo in proprietà. Questo per dire che abbiamo sicuramente noi, come tutti i Comuni, un saldo negativo ma avremo anche un saldo positivo, che nel complesso oggi gioca a nostro favore..."


corrieredellealpi
Il Corriere delle Alpi del 24/12/2023

Ma torniamo alle dichiarazioni del Sindaco PAOLO FRENA, che dalle pagine del Corriere delle Alpi del 24/12/2023 articolo che affrontava l'allarme dei Sindaci per i nuovi tagli alle P.A. previsti nella manovra economica in corso, si è fatto sfuggire quello che anche secondo noi, salvo smentita e prova contraria, tutti pensano ma nessuno osa dire, ovvero che CON ULTEGLIORI TAGLI - "SAREMO COSTRETTI A METTERE ALTRI AUTOVELOX PER RECUPERARE RISORSE...".


Quindi più autovelox quali fonte di bilancio in caso di tagli. Una dichiarazione che il Sindaco PAOLO FRENA si è subito reso conto essere un devastante boomerang. Infatti, come cita l'articolo, il primo cittadino si è subito affrettato a smentire, definendola come una battuta per la quale si scusava "dettata dalla esasperazione".


Ma non è proprio così semplice il discorso, non può essere derubricata come una semplice battuta perche ricordiamo che il Sindaco PAOLO FRENA non è un Sindaco qualsiasi. E' uno dei Sindaci Bellunesi che degli autovelox ne ha fatto una battaglia di principio e mediatica, arrivando persino a smentire e delegittimare pubblicamente una sentenza del Giudice di Pace di Belluno. "IL GIUDICE DI PACE SI SBAGLIA asseriva il sindaco- L’interpretazione del giudice di pace, che si ritiene erronea...” aveva detto sempre dalle pagine del Corriere delle Alpi e della emittente Radio Più, contro una sentenza che accogliendo un nostro ricorso aveva annullato la sanzione emessa ed aveva anche condannato il Comune di Colle Santa Lucia a risarcire le spese. (Leggi qui)


E proprio per questa enensima sentenza avversa, dopo le dichiarazioni pubbliche contro Giudice e sentenza, il Sindaco PAOLO FRENA ha effettivamente incaricato uno studio legale, sempre a spese dei cittadini ovviamente, per l'appello al Tribunale di Belluno. Questo giusto per fare capire quanto il Sindaco ci tenga alla sicurezza stradale... e alla credibilità dell'autovelox delegittimato. Per tutto questo nello scorso mese di marzo 2023 la nostra Associazione ha depositato un epsosto alla Procura della Repubblica di Belluno e alla Corte dei Conti che ad oggi non hanno risposto in merito.


Che un Sindaco pensi certe soluzioni per sistemare i bilanci e che le esterni persino ad un giornalista riteniamo sia di una gravità estrema, anche se poi si cerca di metterci una pezza. Riteniamo che sia molto preoccupante e denota che qualcosa di serio e strutturato in tal senso esiste. Per questo nei prossimi giorni sarà depositato un secondo esposto/denuncia, questa volta anche anche alla Guardia di Finanza, affinchè siano prese in seria considerazione le dichiarazioni pubbliche del Sindaco PAOLO FRENA. Chiederemo agli Organi Giudiziari competenti, che il primo cittadino PAOLO FRENA sia sentito a verbale su quanto dichiarato mezzo stampa in ordine all'utilizzo degli autovelox col presunto fine (a suo dire) di sistemare i bilanci dei comuni.


Nell'attesa di un intervento pubblico ed urgente del Prefetto di Belluno, capiremo se effettivamente era tutto uno "scherzo natalizio".




bottom of page